Facebook Page

Login

Cerca

Giornalino Regionale

Ritira la tua copia

presso le nostre Sedi

Manuale Portalettere NEW

Manuale Portalettere

Noi Consulenti

Pressioni Commerciali

ormai un malessere psico-fisico

Ritira la tua copia

presso le nostre Sedi

Clicca sull'immagine

per il formato PDF

 

 

Poste Italiane S.p.A.
MARU Sicilia Dott. Fabio Calise
MAL Sicilia Dott. Franco Leo
MARI Sicilia Dott.ssa. Anna Bucci
p. c. Segreterie Naz.li OO.SS. Llss


Oggetto: PCL, occorre salvaguardare l’occupazione e i lavoratori

La nascita in PCL del nuovo modello organizzativo, frutto di una più ampia e complessa riorganizzazione
aziendale concepito per innalzare gli standard qualitativi e modernizzare tutto il comparto, ha sancito in maniera
inequivocabile la centralità del sistema di relazioni industriali, con precisi demandi al livello regionale.
Con lo spirito di fattiva collaborazione le sei Organizzazioni Sindacali Regionali hanno compiuto, da
sempre, "aperture di credito e affidamenti fiduciari" nei confronti dell'Azienda, approcciando ai confronti
regionali senza pregiudizi e con l'intento di dare, come sempre, un contributo significativo alla
trasformazione, spesso radicale, in atto in PCL. Nonostante ciò dobbiamo constatare l’atteggiamento di totale
chiusura da parte aziendale che, de facto, ancora una volta, si defila rispetto al merito delle questioni, attestandosi
dietro inverosimili interpretazioni degli accordi.
I tavoli di monitoraggio che dovrebbero rappresentare i momenti di valutazione del nuovo modello
organizzativo, con approfondimenti tecnici e condivisione di dati atti a determinare il reale andamento delle
implementazioni con l'obiettivo, da entrambe le parti, di intervenire con correttivi al fine di perseguire le
finalità prefissate, ovvero il miglioramento del servizio coniugandolo a dignitose condizioni di lavoro, si sono
conclusi con un nulla di fatto, proprio per l’assenza delle necessarie leve decisionali non in possesso della parte
aziendale. Sono apparse in tutta evidenza numerose, le contraddizioni che, allo stato, impediscono una proficua
implementazione del nuovo modello sul territorio sulle quali oltretutto gravano le note e insostenibili ricadute sui
lavoratori. Problematiche queste, in molti casi, persino condivise dall’azienda ma rimaste immutate in assenza della
possibilità di percorrere nuove ipotesi organizzative ed operative.
Ci rincresce e allo stesso tempo ci preoccupa prendere atto di una volontà aziendale di proseguire,
unilateralmente, in un percorso che inizia ad assumere connotati allarmanti, che mettono fortemente a rischio la
sostenibilità del servizio di recapito e la serenità degli addetti, costretti a subirne gli scellerati effetti. In ogni caso,
non consentiremo di sacrificare sull'altare del profitto regole e tutele frutto di decenni di lotte, non
rimarremo impassibili davanti alla distorsione interpretativa di accordi condivisi a livello centrale e
puntualmente disattesi a livello periferico.
Occorre nell’immediato che l’azienda dia “efficacia” alla contrattazione di secondo livello, sganciando la
sua rappresentanza da vincoli predeterminati che, spesso e volentieri, impattano negativamente con le reali
necessità del territorio, demandandone gli opportuni strumenti. Non siamo, pertanto, più disponibili a prendere
parte ad infruttuosi “rituali” che sviliscono il tavolo relazionare e che non lasciano spazio ad un serio e
propositivo confronto. Per quanto esposto, non avremo remore nel mettere in atto tutte le azioni necessarie
per il ripristino delle previsioni contrattuali, con l’unico obiettivo di salvaguardare l’occupazione, i
lavoratori ed il futuro della nostra azienda.


LE SEGRETER IE REGIONALI
SLP – CISL SLC- CGIL UILPOSTE – UIL FAILP-CISAL CONSAL COM FNC – UGL COM.NI
G. Lanzafame G. Di Guardo U. Gentile G. Curia L. Aprile G. Arancio

 

Allegati:
Scarica questo file (pcl unitario.pdf)pcl unitario.pdf[ ]

Il sito web della slp cisl Ragusa Siracusa utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

per consultare l'informativa  completa clicca al seguente link  "informatica cookies"