Facebook Page

Login

Cerca

Giornalino Regionale

Ritira la tua copia

presso le nostre Sedi

Manuale Portalettere NEW

Manuale Portalettere

Noi Consulenti

Pressioni Commerciali

ormai un malessere psico-fisico

Ritira la tua copia

presso le nostre Sedi

Clicca sull'immagine

per il formato PDF

 

Generali

 

 

Previdenza e pensioniESODI INCENTIVATI. Ricalcolo dell’aliquota da parte Agenzia delle Entrate.

Al momento della collocazione in esodo dei lavoratori, Poste Italiane calcola sugli importi erogati una tassazione separata del 23%.

L’Agenzia delle Entrate, entro 4 anni dalla chiusura del rapporto di lavoro, opera un controllo sull’imposta trattenuta alla fonte e versata dal datore di lavoro sulle competenze di fine rapporto, determinando la corretta aliquota da applicare e richiedendo (o restituendo) l’eventuale differenza a conguaglio.

L’importo erogato a titolo di incentivo all’esodo, al pari del TFR e della Buonuscita, è un’indennità che ha carattere di formazione pluriennale, commisurato cioè all’intera durata del rapporto di lavoro ed assoggettato alle stesse regole di tassazione del TFR.

Leggi tutto...

 

 

 

#BuoniPasto In Poste Italiane subentra Edenred leader mondiale nei servizi per le imprese.

Finalmente si chiude positivamente la vicenda dei Buoni Pasto e delle indempienze della precedente società.

Poste Italiane ha informato le Segreterie Nazionali delle OO.SS. di aver siglato un nuovo contratto sui buoni pasto con la società Edenred, garantendo la fruizione dei ticket nelle regioni comprese nei lotti del nord e sud Italia.
Entro il 15 ottobre verranno distribuite le nuove card con l’accredito dei buoni riferiti allo stesso mese.
Mentre i buoni residui non potuti fruire verranno caricati sulla nuova carta entro il mese di novembre 2018.
Le card verranno fornite a tutto il personale, compreso i cessati dal servizio, per consentire a tutti gli aventi diritto il recupero dei ticket non utilizzati.

 

Premio di Risultato Saldo Giugno 2018

Nella busta paga di giugno il saldo del premio di risultato 2017, pari al 50% dell’importo complessivo.

 Ricordiamo i due elementi innovativi raggiunti nell’ultimo accordo:

- L’opportunità a tutti i lavoratori di destinare a Fondoposte (o altri fondi pensionistici complementari) una percentuale fino al 100% dell’importo lordo del premio spettante per il 2017. Tale scelta non concorrerà alla formazione del reddito e sarà escluso dall’imposizione fiscale e contributiva;

 - A partire da quest’anno anche i lavoratori assunti a Tempo Determinato potranno percepire il premio di risultato se hanno prestato attività lavorativa per almeno 6 mesi, anche non continuativi, nell’anno solare di riferimento. Una conquista che interessa circa 9000 lavoratori precari ogni anno.

 

Restano in vigore le riduzioni del premio (conguagliate col saldo di giugno) per NUMERO DI EVENTI per Malattia (solo se superiori a 2) e per le giornate di assenza dal servizio).

 Sono escluse dal computo le assenze dovute a patologie particolari di cui all’art. 41 CCNL e ricoveri ospedalieri anche in day hospital adeguatamente documentati, ivi ricomprendendo i periodi di prognosi che vi si riconnettono.

 Ricordiamo che l’anticipo erogato a settembre 2017 era soggetto a tassazione ordinaria, con il saldo di giugno sarà operata la tassazione del 10% sull’intero importo di premio.

la Segreteria

 

 

ù

Roma, 24 maggio 2018

Ai Segretari Regionali e Territoriali SLP CISL
Ai Responsabili Regionali e Territoriali Inas Cisl

Oggetto: problematiche previdenziali dipendenti Poste Italiane S.p.A.

Con la presente nota congiunta intendiamo ripercorrere brevemente la delicata questione della regolarizzazione contributiva per i dipendenti Poste Italiane S.p.A. e affermare la nostra volontà di stringere una forte sinergia per le attività che dovremo attivare per la tutela dei nostri associati.
Già da tempo, e più precisamente dalla soppressione dell’Ipost (2011) e il conseguente passaggio delle sue funzioni all’Inps, sono emerse le prime anomalie e carenze negli estratti contributivi dei dipendenti di Poste Italiane. Nello specifico i lavoratori maggiormente toccati da questa situazione sono quelli con contratto a tempo determinato e ex somministrati, i ricorsisti, i reintegrati in Azienda Poste a seguito di sentenza giudiziale e successivamente consolidati per il tramite di un accordo sindacale.

Leggi tutto...

Il sito web della slp cisl Ragusa Siracusa utilizza i cookie per rendere i propri servizi semplici e efficienti per l’utenza che ne visiona le pagine. Gli utenti che accedono al Sito, vedranno inserite delle quantità minime di informazioni nei dispositivi in uso, che siano computer o periferiche mobili, in piccoli file di testo denominati “cookie” salvati nelle directory utilizzate dal browser web dell’utente. Vi sono vari tipi di cookie, alcuni per rendere più efficace l’uso del Sito, altri per abilitare determinate funzionalità.

per consultare l'informativa  completa clicca al seguente link  "informatica cookies"